Prorogate detrazioni fiscali 50% e 65% per il 2015 e il bonus mobili

La legge n. 190 del 23/12/2014, costituita da un unico articolo e 735 commi, è stata pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 99 alla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.300 del 29 dicembre 2014. Sintetizziamo di seguito alcune delle misure contenute nel provvedimento, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2015, in attesa di potervi fornire nei prossimi giorni un quadro più esaustivo.

Sottolineiamo che, per quanto riguarda la proroga delle detrazioni fiscali applicabili nel nostro settore, sono stati accolti gli appelli rivolti al Governo da ANGAISA e da altre Associazioni di categoria del settore.

Detrazioni fiscali 50% (interventi di recupero edilizio):

l’agevolazione è stata prorogata sino al 31 dicembre 2015. Il limite di spesa resta pari a 96.000 euro con detrazione massima di 48.000 euro.

A partire dal 1° gennaio 2016 (salvo ulteriori proroghe) l’aliquota scenderà al 36%. La legge di stabilità ha inoltre prolungato da 6 a 18 mesi il periodo, dopo la fine dei lavori, entro il quale è possibile acquistare...un’abitazione in un fabbricato interamente ristrutturato, usufruendo della detrazione 50% entro l’importo massimo di 96.000 euro.

Bonus mobili (interventi di recupero edilizio):

confermata fino al 31/12/2015 la detrazione 50% relativa all’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Invariate le modalità di fruizione, con importo massimo di spesa pari a € 10.000.

Detrazione fiscale 65% (riqualificazione energetica):

anche questa detrazione sarà applicabile fino al 31 dicembre 2015, mentre a partire dal 1° gennaio 2016 gli interventi finalizzati al risparmio energetico saranno in parte assorbiti dalla detrazione legata agli interventi di recupero edilizio, con aliquota al 36%.

La Legge di Stabilità ha esteso – per le spese sostenute tra il 1° gennaio ed i 31 dicembre 2015 - la detrazione 65% ai seguenti nuovi interventi: - acquisto e posa in opera di schermature solari, con detrazione massima pari a € 60.000; - acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, con detrazione massima pari a € 30.000.

E’ stata inoltre prorogata al 31/12/2015 la detrazione fiscale 65% (limite massimo di spesa pari a € 96.000 euro) per interventi di messa in sicurezza statica delle abitazioni principali e degli immobili a destinazione produttiva, situati nelle zone sismiche ad alta pericolosità.

Ritenuta acconto detrazioni fiscali:

dal 1° gennaio 2015 passerà dall’attuale 4% all’8% la ritenuta d’acconto operata dalle banche al momento dell’accredito dei bonifici di pagamento delle spese per le quali è possibile usufruire delle detrazioni fiscali del 50% e del 65%.

Aliquota IVA pellet:

dal 1° gennaio 2015 passerà dall’attuale 10% al 22% l’aliquota IVA per acquisto e importazione di pellet in legno per combustione.

Restano invece al 10% la legna da ardere in tondelli, cappi, ramaglie o fascine e cascami di legno, compresa la segatura.